giovedì 20 gennaio 2011

Due porte


Sogni e realtà.
Argomento di amletica memoria.
Non è importante stabilire che cosa fa parte e cosa non. Ognuno di noi lo sa per se.
Nessuno lo sa per gli altri.
Un luogo comune insegna che sottile è il confine che separa il sognatore dal romantico illuso fancazzista e il realista dal noioso cinico bastardo.
Come ogni cosa non è mai salutare abusarne, identificarne l'equilibro è tanto soggettivo quanto essenziale.
Questo Blog mi permette di attraversare queste due porte.
Scelgo in base a quello che mi sento di scrivere e non è male avere una scelta.
Scelgo in base alla guida del mio stato d'animo. 
Scrivo quello che la mia fantasia mi permette di creare. 
Scrivo quello che vedo, tocco e che voglio condividere.
Io sono tutte e due, entro più spesso in una porta rispetto ad un'altra. 
Quando esco, indipendentemente dalla porta, capisco che ci sono cose importanti da realizzare
 
Perchè questo Blog di chiama “ I Giardini di Colaneve”??
Prima di tutto perchè è un titolo che mi piace. 
ma principalmente perchè “I giardini di Colaneve” è una semplice storia..
Silvia la conosce ed è corruttibile.
Siamo davanti a due grosse porte e si tende vistosamente da una parte.
Sogni per sognatori contro realtà per realisti.
Visioni contro immagini concrete.
Questo è quello che troverete qui. (forse)
Nella nostra immensa bontà di sovrani supremi dei Giardini di Colaneve non abbiamo più nulla da spiegare ma tanto da scrivere.

3 commenti:

  1. Ottimo inizio e ottima dichiarazione d'intenti. Ho notato che sono la prima lettrice ufficiale e, se mi permetti, anche la tua fan numero uno(almeno dichiarata qui). In bocca al lupo per quest'avventura ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie Sei! un "in bocca al lupo" anche a te..e...scrivi!

    RispondiElimina
  3. Io scrivo, scrivo. Ora ho un progettino da mettere sul mio blog. Vedrai, vedrai. Cavalco l'entusiasmo, bevo sole e mangio vento, la fortuna mi sorriderà....prima o poi :)

    RispondiElimina